Ultime Notizie

giovedì 12 novembre 2009

Assicurazioni Online - Scooter 50

Prima di stipulare contratti con società assicurative per il proprio ciclomotore 50cc è conveniente informarsi sulla faccenda.

Vari requisiti sono associabili alle assicurazioni scooter ’50, prime tra tutti l’età del guidatore, che se maggiore di 26 anni è pronto per attivare le agevolazioni sorte in seno al rimborso premiale stabilito; inoltre è indispensabile monitorare il territorio di appartenenza del veicolo da immatricolare, poiché ciò è sinonimo di una ingente flessibilità dei costi, che possono variare anche in maniera esponenziale da una città all’altra a seconda del tasso di criminalità e di sinistri registrati.

In questo articolo daremo alcune informazioni utili che potrebbero servire:
  • I ciclomotori presentano una copertura dal prezzo ridotto, ciò anche in relazione all’età del conducente al quale va intestato il veicolo.

  • A ciascun ciclomotore spetta una classe di merito di appartenenza, in riferimento alle categorie di bonus/malus che ne valutano la posizione.

  • Un contratto assicurativo non garantisce da solo la circolazione del veicolo, infatti è necessario dimostrare di avere anche un certificato di idoneità, detto più comunemente patentino, rilasciato al conducente che non ha ancora raggiunto la maggiore età. In assenza di certificato: in caso di incidente, l’assicurazione deciderà di non risarcire del danno arrecato, anzi al contrario potrebbe rifarsi sulla famiglia del contraente per il rimborso totale delle spese.

  • Alla sottoscrizione del contratto è solitamente prevista l’inclusione di un’apposita clausola, che possa intervenire allorché il ciclomotore presenti modifiche irregolari o se risponda a pesanti violazioni del Codice della Strada: in tal caso l’assicurazione può richiedere un risarcimento totale o parziale dei danni pagati.

  • Una polizza scooter è impostabile come una tipica polizza RC auto, soprattutto in relazione alle nuove disposizioni del 1998 riferite all’introduzione di questa tra le categorie di distribuzione del bonus-malus, onde presentare un maggiore criterio di supervisione per la circolazione su strada.
« PREV
NEXT »