Ultime Notizie

lunedì 7 febbraio 2011

Lovely Faces, sito di incontri che ruba i profili pubblici da Facebook

Un nuovo sito web di appuntamenti con il nome di Lovely-Faces.com recentemente lanciato, non è solo un modo per soddisfare i single, ma anche strumento per mettere in evidenza l'influenza che Facebook ha sulle informazioni dei dati nell'era di Internet.

Lovely-Faces.com è stato avviato dal media artist Paolo Cirio e il critico dei media Alessandro Ludovico. Il duo ha acquisito informazioni dai profili pubblici su Facebook pubblicandole sul loro sito web di "dating".

Utilizzando uno speciale software, hanno estratto un milione di profili e ben 250.000 rientrano nei parametri che stavano cercando. Hanno poi preso la foto dal profilo pubblico, utilizzando un sistema di riconoscimento facciale, suddivisi in gruppi.

Sul loro sito Face-to-Facebook.net, Cirio e Ludovico spiegano il loro "progetto"  la loro teoria: "Facebook, un luogo per tante persone, diventa al tempo stesso una miniera d'oro per il furto di identità e la datazione - purtroppo, senza il controllo dell'utente. Ma questa è la natura stessa di Facebook e dei social media in generale se si inizia a giocare con i concetti di furto di identità e di incontri, dovremmo essere in grado di svelare quanto sia fragile una identità virtuale data ad un proprietario.. E quale capitalizzazione enorme si basa sullo sfruttamento dei sistemi sociali"

In sostanza, Cirio e Ludovico voglio che la gente si renda conto che ci sono delle conseguenze quando si pubblicano le informazioni personali sui siti di social networking. Essi ritengono che gli utenti non comprendono le conseguenze di questo perché ancora vedono i siti come Facebook come entità separata dalla vita reale. Allora, cosa succede su Facebook, rimane in Facebook, ma in tutte le realtà, gli eventi che accadono nel mondo del social networking, spesso possono sconfinare in realtà.
« PREV
NEXT »