Ultime Notizie

martedì 8 marzo 2011

Facebook per segnalare persone a rischio suicidio

Facebook si collega con i Samaritani per monitorare i casi di amici a rischio suicido tramite il sito di networking che trasmetterà alla polizia tutti i particolari di utenti giudicati a rischio imminente.

Facebook ha fatto squadra con i Samaritani dopo numerosi casi di profili degli utenti che inviano aggiornamenti di stato suicida. The Samaritans è un ente di beneficenza volta a fornire sostegno emotivo a chiunque è in difficoltà o a rischio di suicidio in tutto il Regno Unito e l'Irlanda, spesso attraverso la loro linea telefonica. Il nome deriva dalla parabola biblica del Buon Samaritano, anche se l'organizzazione non è religiosa.

Una funzione che permette ai membri di Facebook di suonare l'allarme sugli amici che ritengono possano essere a rischio è stata lanciata come parte di una collaborazione tra il sito di social networking ei Samaritani.

Il lancio segue una serie di casi segnalati in cui gli utenti Facebook hanno inviato messaggi prima di tentare il suicidio come la morte nel periodo natalizio del britannico Simon Back, che ha raccontato a 1.048 amici di Facebook che aveva preso una dose eccessiva. Nessuno ha lanciato l'allarme fino al giorno successivo.

Attraverso la pagina di aiuto di Facebook, i 30 milioni di utenti nel Regno Unito possono presentare relazioni di contenuto potenzialmente suicida al sito cliccando su un link che permette loro di registrare il nome e altri dettagli riguardanti la persona di cui sono preoccupati.

Facebook potrà immediatamente avvisare la polizia se la persona è giudicata a rischio imminente e trasmettere avvisi per tutti i samaritani.

Samaritani hanno anche lanciato una campagna di sensibilizzazione attraverso la pagina su Facebook, per informare le persone su come individuare i sintomi di disagio e come offrire sostegno agli amici vulnerabili.

Il direttore di politica per l'Europa di Facebook, Richard Allan, ha dichiarato: "Siamo lieti di accogliere l'esperienza di un grande partner. Essi contribuiranno a rendere il nostro sistema di reporting ancora più efficace".
« PREV
NEXT »