Ultime Notizie

lunedì 18 luglio 2011

G+, con "Plus" Google sfida Facebook

Dopo il fallimento del progetto Buzz, Google non si arrende e anzi investe ancora di più nel settore social, la vera gallina dalle uova d'oro degli ultimi anni. La storia ci insegna che Google non accetta le sconfitte: dopo il mediocre successo di Google Video, il colosso americano prese mano al portafogli e comprò YouTube direttamente. Non potendosi permettere di fare la stessa cosa con Facebook per ovvie ragioni, ora è arrivato il momento di un vero e proprio faccia a faccia con il nuovo rivale: Google+ è in fase di sperimentazione da settimane e chiunque venga invitato da un amico con account GMail può iscriversi. Dalle prime impressioni di Google Plus si può intuire che esso ha l'ambizione di migliorare le funzionalità di Facebook dando vita ad un qualcosa che sia ancora più immediato e facile da utilizzare.

La cosa più interessante è sicuramente l'importanza che è stata riposta nelle "cerchie di amici": sottoinsiemi di tutti i nostri amici accomunati da una caratteristica particolare. Ex compagni di classe, amici d'infanzia, parenti o compagni di squadra possono essere suddivisi in maniera molto intuitiva in modo da poter condividere certi contenuti solo con una ristretta cerchia (appunto) di persone interessate a tale argomento.
La stessa cosa è potenzialmente fattibile con i Gruppi di Facebook, ma questo aspetto è stato molto trascurato e probabilmente sottovalutato. Il procedimento è troppo macchinoso e l'utenza media spesso non sa nemmeno dell'esistenza di questi gruppi nè tantomeno sa come sfruttare il loro pieno potenziale.

In secondo luogo sarà facile ed immediato partecipare a videoconferenze con 9 amici contemporaneamente, ma anche organizzare incontri dell'ultimo minuto tramite messaggistica istantanea nello stesso identico modo che siamo abituati a fare da anni con Windows Messenger.

In ultimo sarà possibile specificare i propri interessi e discuterne in prima persona con altri appassionati e professionisti provenienti da tutto il mondo. Questa forse è la parte più ambiziosa del progetto Google+, in quanto sembrerebbe voler raggruppare su di un unica piattaforma dei micro-forum e micro-blog riguardanti ogni qualsivoglia materia d'interesse, dalla tecnologia, alla fotografia, allo sport, alla musica...

Concludendo, pare che questo G+ abbia tutte le carte in regola per fare un po' di sana concorrenza all'affermatissimo Facebook, al momento unico ed incontrastato social network in continua crescita. MySpace, Badoo, Netlog & Co. sono storia. Solo il tempo ci saprà dire come si evolverà la situazione, e nel frattempo sembra che pure Microsoft si stia affacciando all'orizzonte...
« PREV
NEXT »